Comune di Sant'Agata Li Battiati

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Notizie

Non più denuncia di Ps per le case in locazione

In caso di locazione di immobili e successiva registrazione non deve essere più presentato il modulo di denuncia

La comunicazione era un modulo previsto dall'articolo 12, dl 21 marzo 1978, n. 59, emanato a scopo anti-terrorismo. Chiunque cedesse in compravendita, in locazione o comodato un immobile per un tempo superiore a un mese doveva compilarlo e presentarlo entro 48 ore dalla consegna dell'immobile. Per chi non lo faceva, c’era una sanzione da ì 103 a 1.549 euro. L’obbligo era stato già cancellato per le compravendite (art. 5, comma 4, d.l. 13 maggio 2011, n. 70) e ora lo è per le locazioni regolarmente registrate. Ciò significa che chi fa una locazione in nero, che non registra presso l’Ufficio o telematicamente, continua ad avere l’obbligo di Comunicazione a polizia o carabinieri. Pertanto, oltre alle varie conseguenze derivanti dall’affitto in nero (sanzioni fiscali, sanzioni civili, regolarizzazione del contratto a canone ridotto), incorre in una multa per la mancata comunicazione, da 103 a 1.549 euro.

 

Certificato abitabilità sanatoria

E-mail Stampa PDF

DOCUMENTI OCCORRENTI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI BITABILITA’ O AGIBILITA’ OVVERO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA’ PER EDIFICI CON CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIA – (art. 35 L. n.47/85 come recepito dalla L.R. 37/85 e s.m.i.)


1.- Istanza per il rilascio del certificato di abitabilità o agibilità ;

2.- Perizia giurata a firma di tecnico responsabile dei lavori relativi alla concessione o licenza edilizia originaria che ne attesti la conformità, alle norme igienico-sanitarie e ad ogni altra norma di legge o di regolamento (art. 3, comma 2, L.R. 31.05.94, n. 17);

3.- Dichiarazioni di conformità rilasciate al committente dalle imprese installatrici degli impianti previsti dall’art. 7 del D. lgs. n.37 del 22/01/2008, ex art . 9 della L. 05.03.90, n. 46 (impianti elettrici, protezioni scariche elettriche, antenne, riscaldamento, idrici, gas, sollevamento, protezione antincendio);

4.- Certificato prevenzione incendi rilasciato dal Comando Provinciale dei VV.FF. competente  per le attività soggette;

5.- Attestazione di catastazione immobili con relative planimetrie catastali ed elaborato planimetrico;

6. – Copia denuncia ICI per immobili o copia versamento;

7. - Certificato di collaudo delle strutture depositato all’Ufficio del Genio Civile competente e copia della richiesta del certificato di conformità ai sensi dell’art. 28 della L. 64/74 per le opere conformi alla concessione o licenza originaria;

8.- Ricevuta di versamento per diritti di segreteria e notifica da versare su c.c.p. 15902950, intestato. Servizio Tesoreria Comunale S. A. Li Battiati così come sotto specificato:
- per volumi urbanistici sino a mc. 1000   €. 50,00
- per volumi oltre mc. 1000     €. 100,00


9.- N. 1 marca da bollo da €. 16,00 da portare al momento dei ritiro del suddetto certificato;

10.- Documentazione fotografica di tutti i prospetti esterni;

11.- Dichiarazione di avvenuta apposizione della numerazione civica interna e/o esterna;

12.- Attestazione di avvenuta dichiarazione al competente Ufficio Tributi Comunali ai fini
dell’applicazione TOSAP relativa ai passi carrai;

13.- Autorizzazione allo scarico o dichiarazione ai sensi dell’art. 38 della L.27/86, eseguita sottoforma di certificazione sostitutiva di atto notorio,  attestante la data di realizzazione dell’impianto fognario e che i reflui di tipo civile provenienti dalla propria unità immobiliare non hanno cambiato ne la qualità né  la quantità;

Si avverte che i termini per il rilascio di quanto in oggetto, decorrono dalla data di presentazione dei prescritti documenti, da prodursi con lettera di accompagnamento contenente l’elenco degli atti prodotti.

L’Ufficio Urbanistica riceve il  martedì  dalle ore 09,30 alle 12,30 ed il giovedì dalle ore 09,30 alle 12,30 

You are here