Il servizio di assistenza economica, inteso come intervento di sostegno in favore di persone e/o nuclei familiari che versano, per qualsiasi causa, in condizione di disagio economico, viene erogato come previsto dall’art. 3 della L.R.n. 22/86, in base alle disposizioni del regolamento comunale di attuazione del servizio.
Le forme di intervento economico a sostegno dei soggetti disagiati sono articolate nella maniera seguente:
a)  assistenza economica straordinaria;
b)  assistenza economica trimestrale;
c)  assistenza economica semestrale.
d)  assistenza economica per servizi di pubblica utilità
e)  assistenza economica rivolta alle famiglie dei detenuti (penitenziaria e post-penitenziaria).
Possono accedere ai servizi sopradetti i cittadini, residenti nel Comune, che versano in stato di disagio economico derivante da comprovata mancanza o inadeguatezza del reddito, rispetto al fabbisogno del nucleo familiare.
I servizi ed interventi previsti dal regolamento presuppongono la residenza del richiedente da almeno un anno nel territorio comunale interessato.
Hanno accesso al servizio di Assistenza Economica i soggetti/nuclei familiari che hanno una situazione reddituale inferiore alla soglia del “MINIMO VITALE”, inteso come livello reddituale minimo per soddisfare le esigenze fondamentali di vita individuale e familiare, sia di carattere biofisico che sociale;
La richiesta di prestazione assistenziale deve essere presentata per iscritto, utilizzando l’apposita modulistica; l’istanza è a cura dei servizi sociali . All’istanza deve essere allegata la documentazione ritenuta utile a chiarire la condizione di disagio, la natura e l’entità dello stesso.
Per informazioni rivolgersi all’Ufficio di Servizio Sociale Professionale, presso il Settore Servizi Sociali, ubicato nei locali del Centro Anziani “Il Sempreverde”di Via D. Maiorana 11/A –Sant’Agata li Battiati –Tel.095/725.40.32

N.B. (gli stampati per questo servizio sono consegnati direttamente dal servizio sociale professionale)