(L. 448/96 art. 64)

Consiste in un contributo pari ad € 299,53 per cinque mensilità e l’importo viene aggiornato di anno in anno; il sostegno economico spetta alle cittadine italiane, comunitarie ed extracomunitarie(in possesso della carta di soggiorno da più di 12 mesi)residenti nel comune dove viene inoltrata la richiesta .

L’assegno deve essere richiesto entro 6 mesi dalla nascita o dell’adozione del bambino(in caso di adozione questo viene erogato se al momento dell’adozione il bambino non ha superato i 6 anni di età).

L’assegno viene erogato dall’INPS e la relativa pratica viene istruita dal comune di residenza della beneficiaria.

Requisiti

  • Non avere copertura previdenziale,quindi essere casalinghe o disoccupate.
  • ISEE non superiore ai valori determinati per ciascun anno di riferimento. Il tetto massimo per l’accesso viene stabilito dall'Assessorato per la famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali.

Documentazione richiesta

  • Istanza su modello apposito
  • Autocertificazione attestante di non aver percepito altre indennità da altri Enti.
  • Dichiarazione ISEE del nucleo familiare.
  • Dichiarazione sostitutiva unica
  • Fotocopia documento di riconoscimento della richiedente