L’adozione è un atto d’amore incondizionato

L’adozione di un minore è la disponibilità di una famiglia ad accogliere un bambino dichiarato in stato di abbandono, italiano o straniero, per fornirgli l’affetto, l’educazione e il sostegno indispensabili per un sano ed armonico sviluppo psico?fisico.
Per poter adottare un bambino è necessario presentare la disponibilità all’adozione al Tribunale per i Minorenni che darà l’avvio all’iter burocratico.
Il Tribunale per i minorenni si avvale dei Servizi Sociali comunali, per le adozioni internazionali, i quali,nell’ambito delle proprie competenze, accoglieranno la coppia e con essa organizzeranno un percorso atto a valutarne le motivazioni per il conseguimento dell’idoneità,per la quale si valuterà
? la storia personale della coppia ;
? la capacità educativa ;
? la famiglia allargata (zii, nonni e sfera amicale) ;
Il Servizio Sociale comunale si avvarrà del supporto dello Psicologo delle A.U.S.L di competenza che avrà il compito di valutare la coppia sotto il profilo psicologico e la maturità della stessa ad affrontare il percorso adozionale.
Le relazioni dell’Assistente Sociale comunale e dello Psicologo perverranno al Tribunale per i Minorenni entro e non oltre quattro mesi dalla comunicazione della dichiarazione di disponibilità ai Servizi e quindi i coniugi verranno ascoltati da una coppia di Giudici che ne dichiarerà la idoneità.
Qualora la coppia venisse dichiarata idonea, dovrà procedere alla scelta di una associazione riconosciuta dalla Commissione per le Adozioni internazionali ( il cui elenco è fornito dal Tribunale per i minorenni o dai Servizi Sociali); qui inizierà il vero e proprio percorso adozionale alla cui conclusione si perverrà previo contatto con lo Stato estero per l’abbinamento del minore o dei minori.
L’Associazione che segue i coniugi è tenuta , per legge, a rilasciare le ricevute delle spese sostenute dalla coppia adottante.
L’adozione nazionale è,invece, di totale pertinenza del consultorio familiare competente per territorio

I servizi sociali attraverso la figura dell’Assistente Sociale comunale accompagnano i coniugi nella delicata fase post?adozione e nell’ingresso del bambino nella nuova famiglia, fungendo da punto di riferimento per tutte le problematiche relative al minore e alla nuova famiglia.


Per informazioni sulla disponibilità per l’adozione rivolgersi al:
Tribunale per i Minorenni di Catania Via Franchetti n°62
Tel 095?724.01.12


N.B.  (per questo servizio non è previsto stampato)